Come fare per l'inoltro di istanze digitali tra imprese e Comune - Sportello Unico per l'Edilizia e le Attività Produttive

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Sei in: Home  - In primo piano  - Come fare per l'inoltro di istanze digitali tra imprese e Comune  

Come fare per l'inoltro di istanze digitali tra imprese e Comune

Dal 1 luglio 2013, la presentazione di istanze, dichiarazioni, dati, informazioni e documenti tra le imprese (anche individuali) ed il Comune avviene esclusivamente in formato digitale, secondo quanto disposto dalla normativa sull’Amministrazione digitale e lo Sportello Unico per le Attività Produttive.
L’invio delle comunicazioni da parte delle imprese verso il Comune è consentito secondo queste modalità:
1) tramite il portale People SUAP (per pratiche inerenti commercio, pubblici esercizi, servizi e attività produttive);
2) dalla casella di Posta Elettronica Certificata PEC del mittente a quella del Comune: comune.anzoladellemilia@cert.provincia.bo.it.

L'invio di istanze alla PEC deve essere soggetto ad alcuni accorgimenti in termini di formato dei documenti (PDF o DOCX, eventualmente zippati), di dimensione massima del messaggio PEC e degli allegati (rispettivamente 50 e 37 Mb), di risoluzione dei files (mai inferiore a 80 dpi, in caso di risoluzioni molto basse, occorre completare l’invio dell’istanza depositando in Comune i documenti su supporto informatico CD/DVD perché prenda avvio il procedimento).
Le richieste devono essere firmate digitalmente, oppure la firma cartacea scansionata deve essere accompagnata dalla scanzione del documento d’identità.

Anche i pagamenti riguardanti i procedimenti in capo all’Area Tecnica (per i Servizi: Edilizia, Urbanistica, Suap, Ambiente, Lavori Pubblici ) possono essere effettuati on-line usando il conto corrente postale n. 622407  - Iban IT02S0760102400000000622407 - intestatoComune di Anzola dell’Emilia – Servizi Tesoreria, riportando il codice e la descrizione della causale indicati nelle seguenti tabelle e specificando:

  • gli elementi necessari per l’identificazione del pagamento ove disponibili (es.: n. di protocollo, estremi dell'atto, n.verbale, etc.) e  ove non disponibili il tipo di procedimento e l’ubicazione;
  • generalità del Titolare del Procedimento/Richiesta, da indicare nella causale se diverso da chi effettua il versamento.